|

ENERGIE RINNOVABILI

 
MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA COLLABORAZIONE A PROGETTI DI SVILUPPO SOSTENIBILE

Nell'ambito delle proprie politiche di sviluppo, LAMORO Agenzia di Sviluppo intende attivare partenariati tecnici nel campo dello sviluppo sostenibile, energie rinnovabili, edilizia sostenibile, agricoltura, ecc.

Le società interessate sono invitate ad inviare la propria Manifestazione di interesse all’indirizzo: amministrazione@lamoro.it con l’oggetto “Manifestazione di interesse per collaborazione a progetti di sviluppo sostenibile”.

Leggi l'avviso

 


Sviluppo energetico sostenibile, competitività e sicurezza dell'approvvigionamento. Sono questi i tre obiettivi fondamentali della politica energetica dell'UE secondo quanto emerge dal Libro Verde sull’energia, pubblicato nel 2007 dalla Commissione UE e contenente appunto la visione della Commissione per una strategia energetica dell'Europa. L’UE infatti consuma sempre più energia e importa sempre più prodotti energetici. La produzione comunitaria è insufficiente a coprire il fabbisogno energetico dell’Unione e la dipendenza energetica dall’esterno è in continua crescita.


L’UE mira ad aumentare l’uso delle risorse rinnovabili (solare, eolica, idroelettrica, geotermica, del moto ondoso e delle maree e da biomasse) non solo per limitare la dipendenza dalle fonti fossili convenzionali assicurandosi la certezza nell’approvvigionamento energetico, ma anche per ridurre le emissioni di gas serra, diversificare il mercato energetico e permettere anche ad aree remote di accedere alle risorse energetiche. Si tratta di favorire il cosiddetto Sviluppo Sostenibile, definito nel 1992 durante la Conferenza di Rio de Janeiro come quello “sviluppo che fa fronte alle necessità del presente senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare le proprie esigenze”.


Nella Direttiva 2001/77/CE “Promozione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili”, viene posto come traguardo il soddisfacimento, entro il 2010, di una quota pari al 12% del consumo interno lordo di energia e al 22% di quello dell’energia elettrica, attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili. Per ottenere questi risultati nella direttiva sono indicati degli obiettivi differenziati per ogni singolo Stato membro e l’Italia si è prefissa di raggiungere, entro il 2010, una quota pari al 22% della produzione elettrica nazionale.


Il Decreto Legislativo del 29 dicembre 2003 n. 387 ha recepito la Direttiva 2001/77/CE e ha introdotto una serie di misure volte a superare i problemi connessi al mercato delle diverse fonti di Energia Rinnovabile.


Oggi, le fonti rinnovabili non sono più una semplice speranza per il futuro e nemmeno un fenomeno di nicchia ma una realtà concreta e in forte sviluppo. Pur tra ostacoli e problemi di varia natura, anche il nostro Paese si sta muovendo in questa direzione e può avvalersi di finanziamenti stanziati dall’Unione per fonti rinnovabili ed efficienza energetica.


Nel 2003 in Italia la produzione lorda di energia elettrica da impianti alimentati da fonti rinnovabili ha raggiunto il valore di 47.971 GWh. Complessivamente la quota percentuale di energia elettrica prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili ha raggiunto il 16,3%.


L’utilizzo di energia alternativa ha acquisito sempre maggiore importanza per diminuire l’inquinamento, anche a seguito dell’entrata in vigore, nel 2005, del Protocollo di Kyoto (elaborato nel 1997), con il quale più di 160 Paesi in tutto il mondo si sono posti l'obiettivo di fronteggiare la minaccia dell'effetto serra e dei cambiamenti climatici.


NEWS E COMUNICAZIONI






Giornata informativa LA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020. I FINANZIAMENTI EUROPEI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA PER GLI EDIFICI PUBBLICI E PRIVATI 
25/05/2015 
La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria in collaborazione con l'Agenzia di Sviluppo del territorio LAMORO e l'Associazione Cultura e Sviluppo, organizza una giornata informativa sulle opportun [...]






Convegno 'La futura programmazione Europea 2014-2020 Come cogliere le mille opportunità per accedere ai fondi europei' 
25/11/2014 
Il giorno lunedí 1 Dicembre 2014, presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria (Piazza Libertà, 28 - Alessandria) si terrà un convegno dal titolo 'La futura program [...]




PROGETTO EUROPEO 'EURUFU': ABITARE IN UNA VALLE DI MONTAGNA, UNA SFIDA PER I GIOVANI CONTRO LA CRISI E LO SPOPOLAMENTO, IL CASO DELLA VALLE ELVO NEL BIELLESE 
19/02/2014 
Mettere su casa in una zona montana o comunque svantaggiata dal punto di vista dei trasporti e dei servizi alla persona è una sfida doppia per una coppia giovane. La crisi e una certa sfiducia fanno [...]

PROGETTO EUROPEO THETRIS PER LA VALORIZZAZIONE DEI COMPLESSI ABAZIALI E RELIGIOSI DI CASSINE, SEZZADIO, BOSCO MARENGO: TOUR DI STUDIO E SEMINARIO IL 5 - 6 MARZO 2014 
19/02/2014 
I partner del progetto europeo THETRIS (Thematic Transnational church Route development with the Involment of local Society) si incontreranno in Italia per fare il punto della situazione nell'ambito d [...]













REUSE-REPAIR.EU


Piattaforma online che permette, in modo gratuito, di offrire o richiedere prodotti, servizi, consulenza nell'ambito del recupero e riuso di prodotti usati.
www.reuse-repair.eu


PARCOLETTERARIO.IT


Il Parco Paesaggistico e Letterario
"Langhe Monferrato e Roero", attraverso la vita e le opere di alcuni grandi autori del Basso Piemonte:
www.parcoletterario.it



Langhe Monferrato Roero Soc. Cons.    Via Leopardi, 4 - 14100 Asti (AT) - P.iva 02437020049 - privacy